Location Umbria Voice BAND 2018 - Umbria Voice Music Festival 2018

Vai ai contenuti

Città di Amelia - Porcelli Tavern Music Club

Benvenuto!

L'edizione UMBRIA VOICE 2018 ha quest'anno riservato una sezione del festival solo per BAND e gruppi musicali.
La rassegna musicale si terrà ad Amelia (TR) presso lo storico Club PORCELLI TAVERN.

Don't miss!

Iscriviti subito!


UMBRIA VOICE BAND Music Festival - Amelia 2018.
Amelia è la delle splendida città umbra che ospiterà la sezione Band dell'Umbria Voice con un regolamento autonomo e premi autonomi!
La location adatta è la suggestiva ed antichissima taverna PORCELLI.
UMBRIA VOICE Band Festival per gruppi musicali

PORCELLI Tavern

C'era una volta, in questo luogo, una cantina accogliente dove gli amici si ritrovavano al finir del giorno per raccontarsi favole antiche e nuove, per scambiarsi motti e frizzi; qui nascevano anche gli amori.
"PORCELLI": Ripreso dal vecchio nome della via in cui si trova il locale, infatti fino agli inizi del '500, l'attuale Via Farrattini, era Via Porcelli e, nelle abitudini amerine è rimasta con questo appellativo.
Perché "Porcelli"? Probabilmente, essendo Amelia di origini e cultura contadina, vi si trovavano lungo la via, di certo stalle di maiali, ma è anche ipotizzabile che possa prendere il nome da "Porcellum", perché così venivano chiamati dai romani gli ingressi delle terme.
In effetti, nella zona in cui si trova il locale, sono presenti abitacoli di CISTERNE ROMANE (anche intorno allo stesso locale) e di terme romane, non molto distanti da dove ci troviamo noi. Fedeli all'animo godereccio degli antichi romani, il nome "Porcelli", tutto sommato, ci è sembrato davvero appropriato.
Come on!


Amelia UMBRIA VOICE Band Festival per gruppi musicali
UMBRIA VOICE Band Festival per gruppi musicali

AMELIA una delle più antiche città d'Italia!


Amelia, comune di 11781 abitanti in provincia di Terni, Umbria, Italia. Anticamente nota con il nome di Ameria, creata da Ameroe, è una città di origini antichissime e fu sicuramente tra i primi centri italici. Catone, citato da Plinio, afferma che la città fu restaurata 964 anni prima della guerra dei romani contro Perseo, re di Macedonia, e quindi nel 1134 a.C. Testimonianza di tale vetustà sono le monumentali mura poligonali (V-IV secolo a.C.), che cingono gran parte dell'abitato unitamente a quelle romane e medievali per circa 2 km. Città di confine prima umbra poi romana Amelia vanta numerose testimonianze del suo passato: oltre alla cinta muraria, che costituisce il monumento più importante, citiamo l'interessante centro storico che si estende per circa 25ettari con le sue stratificazioni, i numerosi palazzi rinascimentali, le chiese, resti di mosaici e terme. Amelia ha avuto un periodo molto florido nell'era Romana tanto da essere annoverata tra le città umbre più importanti con la possibilità di coniare una propria moneta e l'assunzione dello status di municipio dopo essersi alleata con Roma. Simbolo della grandezza romana del municipio è la statua bronzea di Germanico, opera di eccezionale valore ed unica al mondo, conservata nel museo archeologico della città. Quantità e qualità di reperti storici di origine romana trovati ad Amelia sono seconde in Umbria solamente al sito archeologico di Carsulae. Il legame con Roma è proseguito durante il Medioevo: infatti sono stati trovati degli scritti risalenti alla metà del XIV secolo recanti notizia del fatto che ad Amelia era stato inviato un podestà da Roma. Tale circostanza viene rievocata ogni anno nell'ambito delle manifestazioni storiche del Palio dei Colombi. Fotografie scattate venerdì 12 aprile 2013.


Torna ai contenuti